Sarcopenia negli anziani: come prevenirla

La sarcopenia è un fenomeno che rispecchia il normale corso di invecchiamento dei muscoli del corpo. Il disturbo inizia a manifestarsi intorno ai 50 anni di età, con una prevalenza del 5-13% delle persone tra i 60 e 70 anni che aumenta fino al 50% negli over 80. Questa malattia è caratterizzata da una perdita generale e prolungata nel tempo della forza e della massa muscolare. Questo disturbo non riduce solamente il movimento e l’autonomia di chi ne soffre, ma può portare anche al rischio di fratture dovute alla perdita del sostegno muscolare e ad altri effetti negativi sulla salute generale di chi ne è colpito.

Perché si riducono la massa e la forza muscolare? Le proteine e, soprattutto, gli amminoacidi a catena ramificata sono componenti necessarie al mantenimento della salute dei muscoli nelle persone di età avanzata. Negli anziani, infatti, l’alterazione nei muscoli dell’equilibrio del metabolismo proteico è uno dei meccanismi molecolari alla base della sarcopenia. In pratica, le proteine dei muscoli che vengono demolite non sono sostituite con la stessa velocità da quelle nuove. Le cause che portano alla perdita di questo equilibrio sono diverse e comprendono fattori ormonali, funzionali e la dieta. A seconda dell’età, del sesso e delle condizioni fisiche di una persona, questi fattori possono contribuire in modo più o meno significativo alla progressione della sarcopenia. Con l’età, per esempio, aumenta la preferenza per i cibi dolci,che hanno un basso contenuto di amminoacidi, o precotti e facili da masticare, per ovviare ai problemi di denti e masticazione. Una dieta così composta porta a non assumere la quantità di proteine necessarie per il nostro corpo, di circa 0,8 grammi per kilogrammo di peso corporeo al giorno.

L’importanza negli anziani di una dieta ricca di proteine e amminoacidi a catena ramificata, oltre ad altri nutrienti, è stata sottolineata in un recente studio, pubblicato su BioMed Research International. Mariangela Rondanelli, Dirigente Medico dell’Unità Endocrino-Nutrizionale presso l’Azienda di Servizi alla Persona (ASP) di Pavia, e colleghi hanno analizzato 67  pubblicazioni scientifiche sulle correlazioni nutrizionali e metaboliche della sarcopenia e sui trattamenti nutrizionali adottati per questa malattia.

I dati analizzati confermano che negli adulti è sufficiente assumere circa 15-20 grammi di proteine, o 7,5 grammi di amminoacidi essenziali, al giorno per ottimizzare la sintesi di nuove proteine nei muscolo. Negli anziani la quantità di proteine necessarie a potenziare la produzione di proteine sale fino a 30 grammi al giorno. L’assunzione di una dieta ricca di proteine e amminoacidi essenziali negli anziani deve anche considerare la provenienza, il tempo in cui vengono assunti e l’aggiunta di integratori nutrizionali. Tra gli amminoacidi essenziali, la leucina svolge un ruolo critico nel mantenimento in salute di muscoli e fegato. I cibi che contengono questo amminoacido essenziale sono il pesce, il formaggio fresco in fiocchi, le lenticchie, il sesamo e le arachidi. La leucina promuove la sintesi nei muscoli di nuove proteine e dai dati analizzati in questo studio il suo effetto è maggiore quando viene assunta in forma concentrata attraverso gli integratori nutrizionali rispetto ad una dieta ricca di proteine, dove la percentuale di leucina presente è più bassa. Anche l’assunzione di omega 3 e vitamina D possono aiutare a contrastare la sarcopenia negli anziani.

«Una dieta appropriata, possibilmente associata ad integratori nutrizionali e ad un’attività fisica regolare, rappresentano l’approccio più razionale nel trattamento della sarcopenia. Per prevenire la sarcopenia è essenziale assumere un’adeguata quantità di proteine, pari a 1,2 grammi al giorno per chilogrammo di peso corporeo», concludono gli autori dello studio.  «L’integrazione nutrizionale, particolarmente ricca di amminoacidi a catena ramificata, è una terapia per la sarcopenia sostenuta da dati scientifici».   

Alessandra Gilardini, biologo, Ph.D. in Neuroscienze, Master in Comunicazione e salute nei media contemporanei.

Fonte: Rondanelli M, Faliva M., Monteferrario F, Peroni G, Repaci E, Allieri F, Perna S. Novel insights on nutrient management of sarcopenia in elderly. Biomed Res Int. 2015;2015:524948.

Leave a comment